Semi di lino, sette motivi per mangiarli

I semi di lino sono dei semi oleosi ricchi di proprietà e benefici per la nostra salute e non solo.

semi di lino

Un'alimentazione sana e varia fa bene alla nostra salute, anche perché rafforza le nostre difese immunitarie e tra gli alimenti assolutamente da includere nella nostra dieta ci sono i semi di lino, ecco ben sette motivi per mangiarli.

Capelli più sani e forti, ecco perché esistono tanti cosmetici per capelli a base di semi di lino, soprattutto gli oli per capelli, perché li rendono più sani, forti e lucenti.

Prevengono l'anemia, perché come quasi tutti i semi oleosi contengono il ferro, quindi sono l'ideale per prevenirne la carenza.

Amici dell'intestino, infatti i semi di lino sono ricchi di fibre, quindi un valido aiuto ad esempio per chi soffre di stitichezza.

Per una pelle più sana, infatti hanno proprietà idratanti e sono un toccasana per chi ha la pelle grassa, possono anche prevenire e contrastare l'acne.

Ideali per perdere peso, in quanto i semi di lino hanno proprietà sazianti, ecco perché sono spesso presenti nelle diete destinate a chi vuole dimagrire.

Regolarizzano il ciclo mestruale, quindi ideali anche per chi non ha un ciclo regolare o è soggetta ad amenorrea.

Sono ricchi di Omega 3, motivo per cui i semi di lino sono tra gli alimenti consigliati per vegetariani e vegani, visto che non possono mangiare determinati fonti di Omega 3, come ad esempio il pesce.

Come mangiare i semi di lino ed in quale quantità

Ovviamente non bisogna mai esagerare, basta introdurre nella propria alimentazione tre cucchiaini di semi di lino al giorno.

Non vanno cotti perché perderebbero buona parte delle loro proprietà, quindi sono perfetti per arricchire insalate, yogurt bianco ecc.

Non vanno ingoiati così come sono o non avranno alcun beneficio, quindi vanno masticati per bene oppure si possono triturare con un semplice mixer.

Acquistare degli alimenti che li contengono come ad esempio crackers ed altro, non vuol dire riceverne tutti i benefici, perché il miglior modo è appunto mangiarli crudi.


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento a questo blog post e se hai domande o richieste di collaborazioni non esitare a contattarmi

Follow by Email