27/02/20

Gel disinfettante per mani fatto in casa, ecco come realizzarlo

gel disinfettante

Amuchina fatta in casa, la ricetta dell'oms


In questi giorni c'è sempre più panico in giro a causa del Coronavirus, anche perché è purtroppo giunto in Italia.

Un panico che si nota sia dai supermercati, presi quasi d'assalto, infatti molte persone hanno acquistato davvero di tutto, facendo scorte soprattutto di farina e pasta, sia dall'impossibilità di trovare in giro igienizzanti mani, in primis è davvero difficile trovare l'Amuchina.

Da premettere che l'igiene personale è fondamentale sempre, a prescindere dal virus e da qualsiasi altro malanno di stagione e che quindi è giusto avere in borsa o in tasca sempre un disinfettante per le mani e non deve per forza essere l'Amuchina, perché esistono tantissimi altri gel mani ugualmente validi, l'importante è che contengano alcol, che è il principale disinfettante, quindi se al supermercato o in farmacia trovate disinfettanti di altre marche date un occhio agli ingredienti perché quasi sicuramente vanno benissimo.

RICETTA OMS PER GEL DISINFETTANTE MANI

E per chi non riesce a trovare nessun tipo di gel mani l'OMS, Organizzazione Mondiale Della Sanità, ha suggerito una ricetta per la realizzazione di un disinfettante mani, che altro non è che una vera e propria Amuchina fatta in casa, ecco gli esatti ingredienti per ottenere un litro di gel disinfettante.

Ingredienti per ottenere un litro di gel disinfettante tipo Amuchina
833 ml di alcol etilico al 96%
42 ml di acqua ossigenata al 3%
15 ml di glicerina (glicerolo) al 98% (liquida)
Acqua distillata oppure bollita e raffreddata quanto basta per arrivare a 1 litro

Per realizzare questo igienizzante mani fatto in casa è ovviamente fondamentale utilizzare dei contenitori sterilizzati o comunque ben puliti e la soluzione ottenuta va conservata in flaconi piccoli, in plastica o in vetro, così da poterne tenere uno sempre in borsa o in tasca.

Dopo averlo realizzato non va utilizzato subito, ma va lasciato riposare per almeno 70 ore.

Per quanto riguarda gli ingredienti sono tutti facilmente reperibili, infatti l'alcol etilico è disponibile in buona parte dei supermercati, chi come me realizza liquori in casa, di certo ne avrà già qualche bottiglia, mentre per l'acqua ossigenata e la glicerina liquida potete acquistarle in farmacia, infine l'acqua distillata la trovate in ogni supermercato, ma vi sarà sufficiente far bollire l'acqua del rubinetto e poi attendere che si raffreddi.

Se volete aggiungere un tocco di profumo al vostro gel disinfettante per mani fatto in casa potete fare come me ed aggiungere due gocce di olio essenziale, io utilizzo quello all'eucalipto.

Se non riuscite a trovare la glicerina potreste farne a meno, perché questa serve principalmente per rendere il composto più denso.

Alcune ricette che si trovano sul web prevedono l'utilizzo della candeggina ed è assolutamente sbagliato, perché non va mai utilizzata sulla pelle ma solo sulle superfici, quindi non affidatevi a qualsiasi tutorial che trovate in rete, anche per questo motivo ci tenevo a postare anche sul mio blog magazine la ricetta suggerita dal ministero della salute.

In effetti anche questo disinfettante fatto in casa così come l'amuchina in gel non andrebbe mai utilizzata troppo spesso, quindi assolutamente non fatene un abuso, altrimenti a lungo andare non avrà più nessun effetto.

Altra cosa che voglio suggerirvi è di utilizzare anche una crema mani per idratarle dopo aver utilizzato il disinfettante, perché purtroppo l'alcol che contiene può seccarvi la pelle.


gel igienizzante


Leggi tutto...

26/02/20

Come sostituire il lievito per dolci

alternativa a lievito per dolci


Come sostituire il lievito per dolci, cinque alternative per attivare la lievitazione

Per chi ama preparare i dolci come la sottoscritta e sopratutto per chi ogni giorno ama sfornare delizie per la colazione, in primis ciambelle e biscotti, tra gli ingredienti che non dovrebbero mai mancare in dispensa c'è il lievito per dolci.

Quando manca e non possiamo correre ad acquistarlo spesso rinunciamo alle preparazioni dolci ed invece non c'è nulla di più sbagliato, perché il lievito può essere sostituito in più modi e quindi riusciremo a vedere il nostro dolce lievitare.

Ci sono molti modi per attivare la lievitazione anche senza lievito per dolci ed io vado ad elencarvene cinque, che poi sono quelli più utilizzati e magari presto vi darò qualche consiglio anche per sostituire il lievito di birra, perfetto per dolci soffici come ad esempio le brioche.

Ovviamente fate molta attenzione alle dosi che andrò ad indicarvi perché altrimenti la lievitazione rischia di non andare a buon fine.

CINQUE MODI PER SOSTITUIRE IL LIEVITO PER DOLCI 

E allora vediamo come preparare una torta o qualsiasi altra ricetta dolce con ingredienti alternativi al lievito istantaneo per dolci:

  • 1 Bicarbonato e yogurt, bastano 4 grammi di bicarbonato ed un vasetto di yogurt bianco per attivare la lievitazione, ma ovviamente il composto va aggiunto e amalgamato giusto prima d'infornare perché gli agenti lievitanti altrimenti non faranno effetto. Se non avete lo yogurt potreste sostituirlo con del succo di limone, circa 30 ml possono bastare oppure del succo d'arancia.
  • 2 Ammoniaca per dolci, ne bastano pochi grammi, circa sei e per attivare ancora di più gli agenti lievitanti è consigliabile aggiungerla ad un po' di latte caldo
  • 3 Cremor tartaro (bitartrato di potassio), in genere è reperibile in bustine proprio specifiche per sostituire il lievito per dolci, quindi va utilizzato allo stesso modo senza aggiungere altro, se invece in casa avete quello puro allora dovrete mescolarne 8 grammi con un cucchiaino di bicarbonato.
  • 4 Albumi d'uovo, un altro modo per sostituire il lievito per dolci, ma questo solo nelle preparazioni tra i cui ingredienti ci sono le uova, basta dividere gli albumi dai tuorli, perché gli albumi dovremo montarli a neve ferma magari con due grammi di bicarbonato ed aggiungerli come ultimo ingrediente, proprio come facciamo con il lievito per dolci.
  • 5 Acqua minerale frizzante e bicarbonato, abbiamo già visto come l'acqua frizzante sia l'ingrediente magico per la pastella dei fiori di zucca e possiamo sfruttarla anche per sostituire il lievito, basta aggiungerci un po' di bicarbonato, nello specifico per sostituire una bustina di lievito bastano 50 ml di acqua frizzante e 5 grammi di bicarbonato, vanno mescolati velocemente ed aggiunti come ultimo ingrediente, prima di infornare.
Insomma, ora potrete finalmente preparare dei buonissimi dolcetti anche se vi manca il lievito in dispensa e vedrete che non resterete delusi oppure potreste direttamente puntare alla preparazione di un dolce che non necessita di alcun tipo di lievito, ad esempio un fresco tiramisù o dei caldi e golosi cornetti di pasta sfoglia con barrette kinder.

bicarbonato lievito



Leggi tutto...

23/02/20

Come arredare una stanza lavanderia

stanza lavanderia

Arredare una lavanderia in casa, ecco come fare e cosa non deve mancare 

Avere uno spazio completo in casa dedicato alla lavanderia è una comodità che purtroppo non tutti possono avere, non per la mancanza di soldi o di idee, ma principalmente per la mancanza di spazio, infatti in una casa piccola è davvero difficile avere una stanza libera da arredare come lavanderia in casa, anche se si può ugualmente cercare di creare un angolo lavanderia abbastanza completo.

lavasciuga

STANZA LAVANDERIA, TUTTI I MUST HAVE PER ARREDARE UNA LAVANDERIA IN CASA

Se c'è chi ama avere una stanza extra in cui crearsi il proprio angolo relax, ad esempio una stanza cinema e chi invece preferisce dedicarla alla lavanderia, di certo non perché ami le faccende di casa, ma perché in questo modo potrà velocizzarle di molto.

Innanzitutto per la scelta della lavatrice è bene optare per una a risparmio energetico e che abbia una capienza di almeno 8 kili, per il resto è bene basarsi sul budget che si vuole spendere, facendo comunque attenzione alla garanzia che non deve essere troppo a breve termine.

Anche per l'asciugatrice è bene sceglierne una che supporti un carico di almeno 8 chili e che sia a risparmio energetico quindi di classe A.

Chi ha spazio e possibilità di asciugare i panni fuori, ad esempio sul balcone, terrazzo, giardino ecc., potrebbe in teoria anche evitare l'acquisto di un'asciugatrice, ma per dato di fatto nei periodi in cui piove spesso o c'è troppa umidità è davvero utile, ecco perché è tra i must have.

In una stanza lavanderia di certo gli stendini su cui asciugare gli abiti non devono mancare, anche perché non tutti i capi possono essere asciugati in asciugatrice e non tutti hanno spazi all'aperto i cui stendere i panni ad asciugare e visto che la vostra stanza lavanderia deve essere davvero ben organizzata, allora scegliete gli stendini più moderni quindi quelli elettrici, che emanano calore e che velocizzando l'asciugatura.

Ne esistono di tutti i tipi, anche di verticali, che occupano poco spazio e quindi sono perfetti per chi ha una stanza piccola da destinare alla lavanderia.

stendino per panni


Almeno un mobile ricco di scaffali deve esserci, va bene sia con che senza ante, anche perché dovrà contenere solo tutto ciò che vi serve per il lavaggio e l'asciugatura, quindi detersivi, smacchiatori, , sacchetti per la lavatrice, di quelli ad esempio che proteggono i reggiseni durante il lavaggio, ammorbidenti, oli essenziali per un bucato profumato più a lungo, piccoli cesti porta biancheria ecc.

Altro must have è un ampio cesto porta biancheria sporca, anche se l'ideale è averne almeno due, magari in cui dividere i bianchi dai colorati, o i capi più delicati da quelli sintetici ecc.

In commercio ne trovate di tutti i tipi, ad esempio di quelli dal look più vintage in vimini ed in legno o quelli più moderni in plastica o stoffa, tutto dipende da vostri gusti.

biancheria sporca


Ovviamente dopo aver lavato ed asciugato ci tocca anche stirare, quindi in un angolo o al centro della stanza lavanderia deve esserci un comodo mobile, che in un gesto si trasforma in un tavolo da stiro e che racchiude anche ferro da stiro ed ampio cesto i cui riporre i capi asciugati che necessitano di essere stirati.

Per evitare che alcuni capi appena stirati vadano a sgualcirsi è bene avere nella stanza anche un piccolo stand appendiabiti con apposite grucce, così eviterete di fare avanti e indietro dalla stanza guardaroba o da qualsiasi stanza i cui avete il vostro armadio, in alternativa potete sfruttare momentaneamente anche gli stendibiancheria, sopratutto se avete quelli verticali molto alti.

Extra: C'è anche chi ritiene indispensabile la presenza di un piccolo mobile con lavatoio, che ovviamente va posizionato di fianco alla lavatrice.




mobile per stirare

mobile da stiro con cesti

COME AVERE UN ANGOLO LAVANDERIA IN UNA CASA PICCOLA

Con un appartamento piccino di certo non avremo una stanza da dedicare alla lavanderia e allora ci toccherà sfruttare al meglio un angolo di una stanza o una parete.

Innanzitutto bisogna optare per una lavasciuga, l'ideale per chi ha poco spazio e scegliere un mobile della giusta dimensione che vada ad incastro, quindi che sia aperto nella parte bassa in modo da contenere la lavasciuga e abbia scaffali al di sopra, sui cui porre detersivi e tutto ciò che ci serve.

Per lo stendibiancheria, sceglietene uno che da chiuso occupi pochissimo spazio e che ne occupi poco anche d'aperto, quindi dovete per forza sceglierne uno verticale, ma meglio se sempre elettrico.

Infine optate per un asse da stiro da muro, in pratica si tratta di un piccolo mobiletto da parete ed aprendolo si può tirar fuori l'asse da stiro e ci sono anche scomparti per riporre ferro da stiro ed anta sui cui poter porre un paio di grucce con capi stirati.



mobile per lavatrice



asse da stiro









Leggi tutto...

19/02/20

Trucco sposa 2020, i più trend

trucco sposa

Tendenze trucco sposa 2020

Se state per convolare a nozze entro l'anno, di certo avrete già scelto l'abito da sposa e magari state già pensando anche al makeup, perché in quel giorno tutto deve essere perfetto.

Che voi optiate per affidarvi ad un make up artist, ad un'estetista o puntiate al fai da te è bene che siate aggiornate su tutti i trend per il trucco sposa nel 2020.

Sono principalmente tre i makeup di tendenza in questo nuovo anno, molto diversi tra loro, quindi di certo troverete quello che più vi piace o meglio che più vi dona.

Trucco sposa sui toni dell'oro

Per chi ama i makeup luminosi questo è la perfezione, un makeup sui colori dell'oro, che oltre a regalare tanta luce al trucco lo rende anche più sofisticato e glamour, da vera principessa, ma ovviamente va utilizzato a piccole dosi e senza esagerare.

Quindi si ad un ombretto dorato sui toni del bronzo o del rosa, quindi luminoso e delicato allo stesso tempo e si anche all'eyeliner ma che sia un tratto sottile, così da mettere in evidenza il taglio dell'occhio senza distogliere l'attenzione alla luminosità degli ombretti scelti.

Ed ovviamente in un makeup sui toni dell'oro non può di certo mancare un contouring ben fatto dove sia l'illuminante il vero protagonista.

Per le labbra meglio restare su colori più tenui, quindi nude, ma rigorosamente shimmer o accoppiati ad un  gloss, anche perché per la sposa quest'anno sono di tendenza le labbra con trucco glossy.

makeup occhi

Trucco sposa nude

Il makeup ever green, speciale proprio per la sua estrema semplicità che mette in risalto la bellezza naturale di ogni donna.

Ma dimenticatevi il trucco nude che magari realizzate in genere, perché questo dovrà essere particolarmente curato, quindi dovrete scegliere le tonalità nude che più si sposano sia al colore dei vostri occhi, sia al colore della vostra carnagione.

Per le labbra invece potreste osare anche per un rosso acceso, perché tra i trend per le spose quest'anno predominano i rossetti dai colori accesi.

makeup sposa

Makeup sposa monocromatico

Tra i trend più amati nel 2020, il  makeup monocromatico, un'alternativa al trucco nude ma che è ugualmente sobrio e semplice perché si basa appunto su una stessa nuance di colore sia per occhi, che per labbra e viso.

Ovviamente la nuance va scelta soprattutto basandosi sui colori degli occhi e per metterli ancora più in risalto non devono neppure mancare ciglia finte, ma senza esagerare ed una linea di eyeliner, più o meno sottile, tutto dipende dalla grandezza degli occhi.


makeup sposa


Trucco sposa fai da te, la scelta dei cosmetici

Se avete scelto di realizzare da sole il vostro trucco sposa ricordate che è molto importante creare una base makeup perfetta, perché consente di dar maggior tenuta al makeup.

Un buon primer occhi non deve mancare, io vi consiglio il primer potion di Urban Decay ed anche un buon correttore è fondamentale, meglio se della Mac, brand a cui potreste puntare per la scelta anche degli altri cosmetici, in primis per fondotinta, cipria e rossetto, perché è davvero importante scegliere prodotti cosmetici professionali.

Per il fondotinta sceglietelo bene, non deve essere necessariamente molto coprente se non ne avete bisogno, perché andrebbe solo ad appesantire il vostro trucco.

Il rossetto dovrà essere molto resistente, quindi puntate ad uno a lunga tenuta oppure ad una tinta labbra.

Ricordatevi sempre che un buon trucco si ottiene solo su una pelle curata ed idratata, quindi non trascurate mai la vostra skincare e questo a prescindere dal giorno del vostro matrimonio, perché va fatto sempre.



Leggi tutto...

18/02/20

Come risparmiare ed evitare sprechi grazie ad una semplice app

app anti spreco

L'app anti spreco Too Good To Go

Ho la certezza che sui vostri smartphone ci sono delle app a cui non rinuncereste mai e non mi riferisco solo a quelle legate ai social networks e neppure a quelle di messaggistica istantanea, quindi Telegram, Whatsapp e simili, ma mi riferisco alle app più frivole, ad esempio a Just Eat grazie a cui con pochi click potete organizzare una cena romantica, senza dovervi mettervi ai fornelli.

Oggi voglio parlavi di un app che andrà di certo a far compagnia alle altre vostre app indispensabili, si tratta di Too Good To Go, l'app anti spreco per eccellenza, con cui potrete godervi qualche pasto, senza dover spendere troppi soldi.

Il cibo non andrebbe mai sprecato, ecco perché spesso vi consiglio qualche ricetta last minute in cui utilizzare qualsiasi cosa abbiate in frigo ed ora con quest'app potrete con pochi euro acquistare del cibo già pronto o da cucinare.

In pratica quest'app mette in contatto ristoratori, supermercati ecc con i clienti, quindi da una parte c'è chi non vuole che il cibo vada sprecato e dall'altra c'è chi accetta di acquistarlo pagando davvero molto poco.

Qualche esempio? Potreste acquistare una magic box da un supermercato a voi vicino, ovviamente prenotandola grazie all'app e con 4/5 euro vi porterete a casa una spesa di valore maggiore, questo perché riceverete una serie di prodotti che il supermercato molto presto non potrà più vendere, ad esempio alimenti in scadenza.

Questo ovviamente è solo un esempio perché ci sono davvero tantissime tipologie di negozi che hanno scelto Too Good to Go, ad esempio nella mia zona ci sono anche tante pizzerie e pasticcerie.

L'app tra l'altro è davvero semplice da utilizzare, vi basta inserire la vostra posizione, basta anche solo il cap e vi compariranno tutti i negozi nella vostra zona con le relative box disponibili.

Potete scaricare l'app dagli store ufficiali:

Leggi tutto...

Follow by Email