Problemi di udito: cause e rimedi

Problemi di udito

I problemi di udito non riguardano solo le persone anziane e possono essere dovuti a diverse cause, oggi vediamo insieme le tre cause più frequenti.

Problemi di udito per cause ereditarie

Spesso le cause sono semplicemente genetiche e i problemi di udito possono manifestarsi fin dalla nascita oppure nel corso degli anni, con un calo più o meno drastico e purtroppo non è da escludere la perdita totale dell'udito.

In questi casi ovviamente i rimedi più efficaci riguardano tutto ciò che possa aiutarci a sentire meglio, quindi ad apparecchi specifici, tra questi il migliore è il Starkey Evolv, perché dotato di tantissimi funzioni, tra le più apprezzate c'è la capacità di rendere possibili anche le conversazioni in situazioni rumorose, infatti riesce a ridurre drasticamente i rumori ambientali fastidiosi! Mentre con altri apparecchi acustici si è costretti a spegnarli quando ci si trova in ambienti troppo rumorosi.

Insomma si può avere un ottimo stile di vita anche avendo seri problemi di udito grazie alle tecnologie più moderne e tra l'altro basta solo una settimana affinché l'orecchio si abitui all'apparecchio acustico, quindi se siete titubanti non abbiate timore perché a tutto c'è una soluzione.

Problemi di udito causati da un otite o altre infiammazioni

Purtroppo anche un otite può portare problemi di udito, ovviamente momentanei ma se non viene curata allora si rischia seriamente che il problema si aggravi e si rischia di sentire sempre di meno.

Ecco perché l'unica soluzione è rivolgersi ad un otorinolaringoiatra che saprà darvi la cura più adatta per sconfiggere l'otite, anche se in realtà dovrebbe essere buona abitudine fare dei controlli periodici, perché la salute non va mai trascurata.

Una buona idea, in attesa della visita specialistica è anche andare in farmacia, dove di certo vi consiglieranno qualche farmaco per attenuare il dolore.

Problemi di udito a causa di un tappo di cerume

Sicuramente è capitato a tutti almeno una volta nella vista di ritrovarsi con uno o entrambi le orecchie otturate, così all'improvviso.

Una sensazione  poco piacevole, anche perché spesso è accompagnata anche da un perenne e fastidioso rumore, tra l'altro questo sintomo prende il nome di acufene.

Tutto ciò accade a causa di un accumulo di cerume che va appunto a tappare l'orecchio, portandoci a sentire poco o quasi nulla.

La prima soluzione per il tappo di cerume ed anche la più consigliata è rivolgersi, anche in questo caso, al proprio otorinolaringoiatra di fiducia, che provvederà a rimuoverlo.

Altrimenti si deve optare con soluzioni fai da te, disponibili anche in farmacia, come ad esempio l'utilizzo di coni oppure l'applicazione di apposite gocce che vanno ad ammorbidire e a sciogliere il tappo, operazione che può essere velocizzata facendo dei lavaggi con acqua tiepida, aiutandosi con un'apposita siringa senza ago.

Bisogna comunque dire che la formazione di eccessivo cerume spesso è causata dalle nostre cattive abitudini, ad esempio l'insistente utilizzo dei bastoncini tipo cotton fioc, che dovrebbero essere utilizzati solo per pulire la parte esterna dell'orecchio e invece si commette l'errore di utilizzarli anche all'interno, andando involontariamente a spingere il cerume, che così si accumula e forma il tappo.





Leggi tutto...

Intimo: fondamentale per il benessere e la bellezza

Intimo: fondamentale per il benessere e la bellezza

Scegliere l’intimo giusto è una garanzia non solo per sentirsi a proprio agio, ma anche per una questione di benessere fisico. Esistono, infatti, dei prodotti intimi specializzati a risolvere delle problematiche, donando comfort. Vediamo nel dettaglio in cosa consistono.

Possono esistere dei casi in cui la biancheria intima non serve solo per il lato estetico, ma soprattutto per porre rimedio e sollievo a delle problematiche fisiche e dei disturbi a volte invalidanti. Per fare degli esempi, alcune persone soffrono di piedi sensibili dati dal diabete o da una cattiva circolazione del sangue, o hanno problematiche di verruche, ulcere e ferite, per cui l’intimo deve avere determinati requisiti.

Esistono in commercio diversi prodotti studiati appositamente per garantire benessere e comfort in queste circostanze. Sul sito relaxsanshop.it è possibile trovare una vasta gamma di articoli che offrono la qualità del made in Italy per il benessere e la praticità del loro utilizzo. I prodotti sono realizzati con professionalità e cura nei dettagli, e tra essi troviamo: intimo termico, calze elastiche a compressione graduata, intimo contenitivo seamless, calze per diabetici e tanto altro. Analizziamo nel dettaglio l’utilizzo di questa tipologia di intimo.

In cosa consiste l’intimo per il benessere


Come accennato prima, l’intimo può porre sollievo a determinate patologie, ma aiuta anche a sentirsi bene con il proprio corpo, attraverso dei prodotti che modellano le forme fisiche e che di conseguenza permettono di indossare dei capi in particolare con più disinvoltura. Quindi, questi prodotti di intimo hanno un doppio aspetto: da un lato sono funzionali, dall’altro favoriscono l’estetica.

Dopo aver fatto questa divisione, è importante capire quando e come scegliere questi prodotti affinché possano tornarci utili, iniziando da quelli che svolgono una funzione di benessere.

Calzini per diabetici


Questa tipologia di calzini si può suddividere in gambaletti e fantasmini di varie misure e sono progettati con filati particolari in fibre naturali, per garantire comfort ai piedi sensibili dei diabetici. Sono privi di elastici per evitare di comprimere ed ostacolare la circolazione e non hanno grosse cuciture perché potrebbero causare molta pressione e in caso di sfregamento, e ulcere o ferite potrebbero danneggiarle ulteriormente.

Questi particolari calzini riducono l’insorgenza di infezioni e funghi, riescono a riscaldare bene il piede diabetico e sono traspiranti, per far sì che il piede rimanga asciutto e non emani cattivi odori. 

Gambaletti medicali


I gambaletti medicali posso svolgere diverse funzioni per il benessere, quelli a compressione graduata sono ottimi nel caso di problemi come le vene varicose, perché in questi casi il ritorno del sangue al cuore è ridotto (insufficienza venosa). Per fare un altro esempio può capitare che dopo un delicato intervento si formino dei trombi al paziente allettato, i gambaletti elastici a compressioni graduata aiutano in questa problematica donando sollievo.

Sono anche adatte per sintomi come: gonfiore, edema e gambe pesanti. Il loro utilizzo avviene tramite una compressione che parte dalla caviglia e gradualmente arriva fino al ginocchio o alla coscia, questo aspetto dipende dal tipo di calza, esistono infatti anche autoreggenti e collant adatti a questa problematica. Questi ultimi svolgono anche una funzione estetica, in quanto sono perfetti per completare un look ed abbinarli sotto un vestito o una gonna, affinano la gamba e donano sicurezza sul piano fisico.

Pancera contenitiva modellante

Tra gli indumenti intimi che aiutano a sentirsi bene con il proprio corpo e favoriscono il lato estetico troviamo la pancera modellante contenitiva o snellente. È molto aderente, riuscendo a rimodellare il corpo in modo da far sentire chi la indossa, più snella. Questo indumento, permette di slanciare la silhouette, armonizza le curve donando un aspetto seducente. È adatta per chi vuole indossare degli abiti particolarmente aderenti come tubini o gonne a vita alta.

Intimo termico

Tra l’intimo che svolge un ruolo funzionale troviamo l’intimo termico, che si indossa sotto i normali indumenti e aderendo bene sulla pelle ha ottime proprietà isolanti. Applicato nella zona interessata, ha un effetto riscaldante e terapeutico. Inoltre risulta essere adatto per gli sport invernali e in tutti quei casi in cui è richiesta una terapia termica localizzata.

Un buon intimo termico deve essere traspirante e termoisolante: nel primo caso, deve far fuoriuscire l’umidità e il sudore prodotti durante l’attività fisica, nel secondo caso deve mantenere costatante la temperatura corporea.

Leggi tutto...

L'importanza di proteggere le labbra dal sole

balsamo labbra protezione solare

Balsami e stick labbra per proteggere le labbra dal sole



D'inverno siamo sempre cosi attente a proteggere le nostre labbra, anche perché con il freddo potremmo ritrovarci con secchezza e fastidiose pellicine e quindi ricorriamo ai ripari con balsami labbra e vari metodi casalinghi per avere labbra idratate e belle da vedere.

Ed inoltre delle labbra ben idratate e curate ci consentono anche di far durare di più il rossetto, anche perché anche le tinte labbra più resistenti tendono a durare poco su delle labbra secche e/o screpolate o comunque andrebbero ad evidenziarne la secchezza,

D'estate invece si commette spesso l'errore di trascurare l'idratazione delle labbra e s'ignora anche il fatto che così come la pelle, anche queste vanno protette dal sole e non solo se si va al mare.

Infatti, come già saprete, i raggi del sole sono tra le prime cause dell'invecchiamento precoce e quindi della comparsa delle rughe, ovviamente non possiamo avere la pozione per l'eterna giovinezza, ma possiamo almeno cercare di prevenire, così da contrastare i radicali liberi.

Ecco perché non dobbiamo rinunciare ad un buon balsamo labbra o burro cacao anche d'estate, ma ovviamente vanno scelti quelli specifici con protezione solare, così andranno sia ad idratare sia a proteggere le labbra dai raggi UV.

I migliori balsami labbra con protezione solare

Per quanto riguarda la scelta dello stick solare per labbra bisogna dire che c'è davvero l'imbarazzo della scelta, tra i più amati spiccano quelli prodotti dalle aziende leader nel settore dei solari, noi ve ne suggeriamo tre:

  • Lip Balm di Hawaiian con spf 30, caratterizzato da una consistenza leggera ed una profumazione fresca e tropicale. Ricco di vitamine A, C ed E, resistente anche all'acqua, quindi ideale anche per il mare.
  • Stick Labbra Piz Buin, ricco di aloe vera con alte proprietà sia idratante che lenitive e di vitamina E con proprietà antiossidanti, anche questo resistente all'acqua e con spf 30.
  • Equilibra Aloe Stick con spf 50, a differenza degli altri due, oltre ad avere una protezione maggiore, è anche più versatile perché può essere utilizzato anche per proteggere il contorno occhi, quindi è sia efficace che estremamente delicato.

Lip Balm di Hawaiian con spf 30


Stick Labbra Piz Buin


Equilibra Aloe Stick con spf 50



Leggi tutto...

Posa del caffè, quattro modi per utilizzarla


Posa del caffè, cinque modi per utilizzarla

Non amo gli sprechi, ecco perché sono sempre attenta ad eventuali riutilizzi e visto che amo il caffè, oggi voglio darvi quattro consigli per riutilizzare i fondi del caffè.

Quindi dopo aver preparato e gustato il vostro caffè, non abbiate fretta a buttare via la posa e non importa se l'abbiate preparato con la moka o con una macchina per il caffè di nuova generazione.

Ovviamente riutilizzare i fondi della moka è più semplice, ma volere è potere, in fondo se avete una macchina che funziona a cialde o capsule, vi basterà solo o tagliere la carta che avvolge la cialda oppure tagliare o la parte superiore della capsula, così potrete estrarre i fondi del caffè.

Odori sgradevoli annullati grazie alla posa del caffè

Può capitare di avere odori poco gradevoli in casa, ad esempio in frigo o nella scarpiera.

Vi basterà aggiungere la posa del caffè con dell'acqua in un contenitore aperto, in plastica o in vetro e andrà ad eliminare qualsiasi odore sgradevole.

Una buona idea è utilizzare la posa del caffè anche per eliminare i cattivi odori dalle mani, ad esempio dopo che abbiamo pulito tagliato l'aglio, pulito il pesce ecc.

Allontanare le formiche grazie ai fondi del caffè

Se è vero che con il caffè macinato o a chicchi si possono allontanare le zanzare, è anche vero che grazie alla posa si può dire addio alle formiche.

D'estate è davvero facile ritrovare delle formichine in alcuni punti della casa o sul balcone ecc. basta qualche briciola ed eccole lì arrivare.

Vi basterà posizionare la posa del caffè nei punti dove notate spesso le formiche e l'odore le terrà alla larga.

Coprire i capelli bianchi

Quando appaiono i primi capelli bianchi utilizzare una tinta è una scelta troppo drastica ed allora si può sfruttare la posa del caffè.

Basterà mescolarla con un po' di miele e con dell'aceto bianco, ovviamente le dosi dipendono dalla lunghezza dei vostri capelli.

Si lavano i capelli, poi si applica il composto come se fosse una maschera per capelli oppure si applica solo nei punti in cui sono presenti i capelli bianchi e sulle radici, si lascia in posa per almeno venti minuti e poi si risciacqua.

Se al primo tentativo non notate che i capelli si siano scuriti, non temete, perché basterà ripetere il procedimento al prossimo shampoo perché in questo caso i risultati si vedranno con la costanza.


Addio occhiaie grazie ai fondi di caffè

Già vi ho parlato di questo utilizzo in un articolo proprio dedicato ai metodi naturali per schiarire le occhiaie e tra l'altro è tra i più efficaci, infatti i migliori gel e contorni occhi contengono caffeina.

Innanzitutto dovrete attendere che la posa del caffè si raffreddi, per evitare di scottarvi e poi aggiungete un pochino di acqua e di miele, mescolate per ottenere un composto più omogeneo e applicate sul contorno occhi, lasciando in posa almeno un cinque minuti.

Poi risciacquate ed applicate la vostra crema idratante o contorno occhi.



Leggi tutto...

Trucco sposa fai da te, consigli per truccarsi da sole

Trucco sposa fai da te
Trucco sposa fai da te, come truccarsi da sole

Se sei tra le coraggiose che ha deciso di truccarsi da sola il giorno del proprio matrimonio o sei ancora indecisa se farlo o affidarti ad un professionista, allora stai leggendo il blog post adatto a te perché voglio darti cinque consigli che vanno assolutamente seguiti, quindi potrai definitivamente decidere se hai fatto o stai per fare la scelta giusta.


Il trucco va realizzato con calma

Innanzitutto prendi in considerazione il fatto che in quel giorno sarai sicuramente emozionata e forse anche stanca, visto che il giorno prima del matrimonio difficilmente si riesce a dormire abbastanza.

Quindi il giorno del tuo matrimonio se vuoi truccarti da sola calcola bene i tempi per dedicare almeno un ora per la realizzazione del trucco.

Ovviamente il trucco va deciso e provato più volte prima del grande giorno, perché più lo proverete e più sarà semplice realizzarlo.

Per quanto riguarda il tipo di trucco, ormai sono finiti i tempi in cui si prediligevano per la maggioranza i makeup più semplici sul nude, quindi volendo potrete anche osare, ma ovviamente assicuratevi che il makeup scelto si sposi bene con l'abito scelto.

Il trucco dovrà essere molto resistente, ecco come fare

A differenza dei makeup giornalieri, il trucco sposa dovrà durare per molto tempo e dovrà essere anche a prova di caldo e a prova degli sbaciucchiamenti con gli invitati.

Innanzitutto la vostra pelle dovrà essere ben idratata, quindi appena sveglie procedete con la vostra skincare, applicando sia un contorno occhi che una crema viso idratante.

Prima di procedere al trucco, applicate un primer viso, in commercio ne esistono molti ed assolutamente non dovete spendere troppi soldi.

Anche io ho realizzato da sola il mio makeup sposa e come primer ho utilizzato il Revolution Pro Blur Stick, adatto a tutti i tipi di pelle, anche quelle secche e sensibili ed è perfetto per andare a minimizzare i pori.

Anche gli occhi necessitano del primer, quindi utilizzate quello che più riesce a tenere il vostro trucco, io mi sono affidata come sempre al primer potion di Urban Decay, ma invece che la versione classica trasparente, ho optato per quella Eden, perché è anche coprente, quindi va ad uniformare meglio il colore delle palpebre.

Altro trucchetto per un makeup a lunga tenuta è tenere a portata di mano una spugnetta ovale, tipo beauty blender, che dovrete bagnare e strizzare.

Questa va tamponata su tutto il viso, sia per eliminare l'eccesso di prodotto, sia per far fondere meglio il trucco al viso.

Utilizzatela subito dopo aver applicato fondotinta e correttore e poi anche dopo aver applicato la cipria, anche questa è fondamentale per far durare il trucco sposa.

Io vi consiglio una cipria trasparente d'applicare con un pennello apposito, ma attenzione, evitate il contorno occhi, infatti per non andare a segnare le occhiaie e per evitare di far entrare la cipria nelle pieghette, vi consiglio di applicarla con un pennello piccolo, con poche setole, così andrete a fissare senza far danni.

Se avete la pelle secca scegliete una cipria compatta e se invece avete una pelle grassa va bene anche quella in polvere.

Per far durare il trucco labbra invece come base vi basterà un balsamo labbra ed un rossetto liquido a lunga tenuta, io ho utilizzato l'ever di wemakeup.

E mi raccomando dove possibile scegliete trucchi waterproof, soprattutto per il mascara e matita/eyeliner.

Prima il trucco e poi il parrucco

Su questo consiglio forse qualcuno avrà da ridire perché per dato di fatto ci sono due schiere di pensiero, chi afferma come me che va fatto prima il trucco e poi i capelli e chi afferma il contrario.

Come già scritto il trucco va fatto con calma e proprio perché è un trucco fai da te in questo caso è meglio farlo prima che il parrucchiere proceda con l'acconciatura.

Questo perché potreste in modo accidentale sporcare o rovinare in qualche modo l'acconciatura sposa, quindi perché rischiare?

Siate generose con il contouring

Non abbiate paura di applicare troppa terra, troppo blush e troppo illuminante, perché ricordate che il vostro trucco dovrà anche essere a prova di foto, quindi non trascurate il contouring.

Ecco perché un trucco eccessivamente leggero non va bene, perché le luci del fotografo o anche la luce naturale potrebbe andare a schiarire l'incarnato nelle foto ed anche il trucco, quindi trovate il giusto compromesso senza avere paura di osare.


Un kit per i ritocchi

Ovviamente preparate una pochette con l'indispensabile per eventuali ritocchi e fatela custodire dalla vostra damigella o testimone.


All'interno non devono mancare:

  • Specchietto
  • Salviette assorbi sebo
  • Fazzolettini
  • Cipria
  • Rossetto
  • Matita per occhi
  • Blush







Leggi tutto...