Fondotinta per pelli secche, ecco i più validi

fondotinta per pelli secche

Trovare il giusto fondotinta è fondamentale per realizzare un buon makeup, ecco perché oggi voglio consigliarvi i fondotinta per pelli secche più validi, anche perché truccare una pelle secca non è di certo semplice, ovviamente non temete per i prezzi perché non andrò a consigliarvi dei fondi troppo costosi.

Come deve essere il fondotinta perfetto per una pelle secca

Prima di lasciarvi ai nomi dei fondotinta migliori è bene elencarvi quali sono le caratteristiche principali che deve avere un fondotinta adatto per pelle secca.

Innanzitutto deve essere un fondotinta liquido, perché uno in polvere o compatto andrebbe solo a seccare ancora di più la pelle.

Deve essere leggero ed avere delle proprietà idratanti, ecco perché c'è chi preferisce le BB Cream ai fondotinta, ma ovviamente questo non vuol dire che va applicato senza una buona base idratante, ma al contrario questa è fondamentale.

Anche optare per un fondotinta luminoso può aiutare a nascondere al meglio eventuali zone troppo secche, perché regala un effetto molto naturale.

Ma passiamo ai migliori fondotinta per pelli secche secondo la sottoscritta e ne ho scelti ben quattro.


Bourjois, Healthy Mix 

Un buon fondotinta per pelli secche è l' Healthy Mix di Bourjois che regala una luminosità alla pelle molto naturale ed è ricco di principi attivi idratanti.

Regala una coprenza media modulabile nonostante abbia una consistenza molto leggera ed ha anche un'ottima tenuta.

Ugualmente ottimo è anche la versione anti age, che in realtà risulta molto più idratante.

Bourjois, Healthy Mix

Mac Studio Face and Body

Il Mac Studio Face and Body è il fondotinta più amato anche dalle modelle, perché leggero, luminoso ed idratante, regala un effetto molto naturale ed è così delicato da poter essere utilizzato non solo per il viso ma anche per il corpo.

Purtroppo però non è adatto a chi pretende una certa copremza dal fondotinta, ma per chi ha piccole imperfezioni è perfetto, basta applicarlo insieme ad un buon correttore, magari sempre firmato Mac, come il Pro Longwear.
Mac Studio Face and Body

Fondotinta Revlon Colorstay, per pelli secche 

Tra i migliori fondotinta per pelli secche spicca anche il Colorstay di Revlon, che tra l'altro è il mio fondotinta preferito del momento, disponibile anche nella versione per pelli grasse.

Ha una consistenza così leggera ed idratante che sembra quasi una BB Cream ed ha una coprenza media.

E' uno dei pochi fondotinta mat perfetti sia per pelli secche che per pelli normali ed ha una tenuta davvero estrema, anche nelle giornate più calde.

Altro punto a suo favore è che è disponibile in ben 24 colorazioni.
Fondotinta Revlon Colorstay, per pelli secche

Rimmel Lasting Finish Breathable

Anche il fondotinta Lasting Finish Breathable è mat ed è davvero molto leggero, quindi perfetto anche per truccarsi in estate.

Ha una coprenza media ma modulabile ed è dotato di un comodo applicatore che ne evita lo spreco.

Ha  anche un'ottima tenuta, ma purtroppo è disponibile in sole cinque colorazioni.

Rimmel Lasting Finish Breathable

Leggi tutto...

Bevande rinfrescanti fatte in casa, tre ricette super facili

bevande rinfrescanti

Le bevande rinfrescanti fatte in casa sono l'ideale da bere nelle giornate più calde perché allo stesso tempo ci fanno dissetare e ci regalano quella fantastica sensazione di freschezza, ecco perché vogliamo suggerirvi tre ricette super facili.

Le bibite fresche  fatte in casa sono anche una fantastica alternativa a quelle già pronte che trovate in commercio, ad esempio presso i supermercati, bar ecc. perché in realtà alcune di queste, oltre ad essere ricche di zuccheri e conservanti, spesso non dissetano, quindi meglio limitarne il consumo.

Ovviamente queste bevande non vanno a sostituire l'acqua di cui a prescindere avete bisogno e possono essere magari alternate alle acque detox, che sono ugualmente perfette da gustare in estate.

Ma vediamo subito le tre ricette per bevande buone, fresche e super facili da preparare ed ovviamente non alcoliche, perché in estate è meglio evitare l'alcol, ma non temete perché di certo arriverà qualche ricetta di cocktail alcolico o nuove ricette con liquori fatti in casa.

La spremuta d'arancia con granita al limone, ricetta ricca di vitamine

Con il caldo spesso ci si sente molto giù e allora perché non puntare ad una bibita rinfrescante che sia anche ricca di vitamina C? Così oltre a rinfrescarci e dissetarci, ci regalerà anche quell'energia in più per affrontare il caldo estivo.

Ingredienti
Un arancia
Un limone
Ghiaccio tritato q.b.

Procedimento
Innanzitutto con uno spremiagrumi andiamo a ricavarci sia il succo del limone che la spremuta d'arancia, ma teniamole separate per il momento.

In un bicchiere aggiungiamo il ghiaccio tritato ed il succo di limone, mescoliamo e poi aggiungiamo anche la spremuta d'arancia, mescoliamo ancora ancora e gustiamoci la nostra spremuta d'arancia con granita di limone.

Volendo potete aggiungere anche un po' di zucchero, questo dipende dai vostri gusti.

spremuta d arancia

Acqua frizzante, limone e bicarbonato, ricetta fresca e digestiva

Ora passiamo ad una bevanda rinfrescante che oltre ad essere fresca è anche perfetta per la digestione.

Ingredienti
Succo di un limone
Un bicchiere di acqua frizzante bella fredda
Mezzo cucchiaino di bicarbonato

Procedimento
In un bicchiere alto, aggiungiamo il succo del limone e l'acqua frizzante bella fredda, ma mi raccomando il bicchiere non deve essere riempito tutto, ecco perché ve ne consigliamo uno alto.

Poi aggiungiamo il bicarbonato e mescoliamo velocemente con il cucchiaino, l'acqua diventerà ancora più frizzante e potrebbe fuoriuscire dal bicchiere, iniziamo a bere subito, sia per non sprecare l'acqua, sia perché è l'unico modo per sfruttare al meglio i benefici digestivi dell'acqua con limone e bicarbonato.

acqua frizzante limone e bicarbonato

Latte e menta, la bibita fresca per eccellenza

Infine la bevanda rinfrescante per eccellenza, alternativa al Tropical che prevede oltre al latte classico anche quello di mandorle.

Ingredienti
Mezzo bicchiere di latte
Tre cubetti di ghiaccio
Sciroppo alla menta q.b.
Due foglie fresche di menta

Procedimento
In un bicchiere aggiungiamo il latte ed un po' di sciroppo alla menta, mescoliamo ed aggiungiamo anche il ghiaccio e le foglie di menta, facile vero?

Ovviamente potreste anche non aggiungere le foglie di menta a questa bevanda, sarà ugualmente molto buono e rinfrescante.

latte e menta


Leggi tutto...

Falsi miti sulla dieta


Seguire una dieta per rimettersi in forma non è sempre semplice e lo è ancora meno se si seguono alcuni falsi miti sulla dieta come se potessero davvero aiutare a perdere i chili di troppo.

Noi vogliamo elencarvi i cinque falsi miti sulla dieta a cui sempre più persone tendono a credere ed invece sono degli errori che vanno evitati.

Falsi miti sulla dieta - I carboidrati vanno eliminati perché fanno ingrassare

Assolutamente da non fare, il nostro corpo ha bisogno anche dei carboidrati, eliminarli  drasticamente da un giorno ad un altro potrebbe recare dei danni alla nostra salute.

Basta solo ridurne il consumo, perché è ovvio che qualsiasi tipo di cibo se mangiato in grandi quantità può far ingrassare, l'importante è non esagerare.

Inoltre come abbiamo già scritto in altri blog post, le rinunce in una dieta non possono mai aiutare, perché vanno solo ad aumentare lo stress e questo inevitabilmente può portare una forte sensazione di fame anche quando in realtà abbiamo mangiato più del dovuto, rendendo quindi una dieta assolutamente difficile da seguire.

Falsi miti sulla dieta- Prediligere le caramelle senza zucchero

Spesso si pensa che le caramelle senza zucchero non apportino alcuna calorie ed invece non è assolutamente vero, ecco perché si tende anche a mangiarne molte ed il problema è che mangiare un grande quantitativo di queste candy sugar free può anche portare effetti lassativi.

Quindi oltre a non aiutarci a dimagrire a lungo andare possono anche portarci altri problemi, cosa che accade anche quando utilizziamo dolcificanti o altri sostituti dello zucchero.

Tra l'altro, secondo diversi studi, a quanto pare, quando si mangiano dei prodotti senza zucchero, in realtà il nostro corpo si prepara in automatico ad assorbire lo zucchero e che in automatico tenderà ugualmente ad assorbire più calorie del dovuto,

Insomma se proprio non potete rinunciare alle caramelle, che siano con o senza zucchero non importa, ciò che conta è non mangiarne troppe, perché in entrambi i casi ci saranno delle calorie in più.

Un consiglio che vogliamo darvi è anche di preparare le caramelle in casa, un buon modo per svagarsi e dar vita a delle caramelle senza conservanti.


Falsi miti sulla dieta - Un giorno a settimana in cui si può interrompere la dieta

In realtà in nessuna dieta esiste una giornata di pausa, in cui possiamo mangiare come se non ci fosse un domani, perché in questo modo si vanno ad annullare tutti i giorni di dieta già fatti.

Al massimo quel giorno di pausa può essere utilizzato per apportare qualche piccolo sgarro alla dieta, ad esempio potreste concedervi una pizza con bibita con gli amici oppure un panino ecc.

Ecco perché in genere si sceglie il sabato o la domenica, così da poter uscire o stare a casa con amici e parenti e condividere con loro un pasto in spensieratezza, senza seguire la solita dieta, ma senza neppure esagerare.

Falsi miti sulla dieta - I prodotti integrali fanno dimagrire

Assolutamente non è vero, gli alimenti integrali non fanno dimagrire e non sono neppure meno calorici, ma semplicemente avendo più fibre possono regalare una sensazione di maggior sazietà.

Quindi anche in questo caso, non bisogna esagerare, ma al contrario, ad esempio è buona abitudine preferire il pane integrale a quello normale perché una fetta sarà più concentrata e saziante di due fette di pane normale, ma questo non vuol dire che potete eccedere nel consumo.

Falsi miti sulla dieta - Fare il digiuno fa dimagrire

Digiunare non fa dimagrire ma rovina la salute e non fa dimagrire neppure saltare i pasti, al contrario, più il nostro organismo si abitua a mangiare con regolarità, più volte al giorno e più vedremo i risultati arrivare.

Infatti molte diete comprendono almeno cinque pasti al giorno, non troverete mai una dieta in cui c'è scritto di non mangiare, perché tenderete successivamente a mangiare di più ed inoltre metterete in serio pericolo la vostra vita.





Leggi tutto...

Perché acquistare solo olio di CBD di qualità


olio di CBD


Perché non conviene comprare olio di CBD economico?

Negli ultimi decenni e a seguito dei numerosi studi scientifici, il mercato dell'olio a base di CBD ha registrato un crescente interesse. La motivazione sta nei cannabinoidi, ovvero i componenti non psicoattivi contenuti all'interno del prodotto, estratti da fiori e foglie della pianta di canapa ed utilizzati per il trattamento di diverse patologie. La maggior parte di questi prodotti a base di CBD, sono sempre più conosciuti ed apprezzati in diversi ambiti nel nostro paese e vengono sottoposti a stringenti controlli di qualità su tutta la filiera produttiva, così che il cliente finale possa essere tutelato al 100%, scopri di più.

Come riconoscere il vero olio di CBD 

L'olio di CBD viene spesso ed erroneamente confuso con quello di canapa. Mentre quest'ultimo si ottiene dai semi dell'omonima pianta, l'olio di cannabidiolo invece è il risultato della lavorazione di foglie e fiori che peraltro hanno una composizione completamente differente. L'effetto dell'olio di canapa sulla salute non è per nulla paragonabile al CBD.

Per riconoscere il vero olio di CBD è importante leggere attentamente la composizione e non limitarsi al prezzo. La qualità di un buon olio di Cannabidiolo infatti viene percepita con l'utilizzo e non prima. Il prodotto è efficace solo se è presente la dicitura Whole Plant, che ne accerta la composizione di estratti interi della pianta fonte della maggior parte di cannabinoidi. Gli oli vegetali realizzati con semplici cristalli e l'aggiunta di composti chimici, invece, sono di qualità discutibile e nettamente inferiore.

L'olio di CBD di alta qualità è realizzato con metodi di estrazione puliti, ad esempio con anidride carbonica (CO₂). Questo metodo, peraltro non economico, consente di estrarre in modo delicato ma assolutamente completo le teste resinose dei tricomi, senza lasciare alcun residuo chimico tossico, a differenza invece dei solventi a base di propano e butano.

Un buon olio di CBD deve provenire, inoltre, da una società con filiera trasparente, da coltivazioni biologiche che utilizzano piantine di prim'ordine. Per essere considerato di alta qualità, deve essere testato da un laboratorio qualificato prima di essere immesso sul mercato.

Perché è importante scegliere un olio vegetale di CBD di qualità? 

L'olio di CBD di alta qualità non ha effetti psicotropi ed è del tutto sicuro. La sua produzione segue attenti protocolli di sicurezza, anche perché spesso viene impiegato per coadiuvare una terapia medica. Per cui è necessario che vengano specificate le informazioni relative alla quantità di principio attivo presente.

Bisogna diffidare da tutti quei prodotti che promettono di far guarire dalle malattie. Pur essendo un composto molto potente, il cannabidiolo non è in grado di curare alcuna patologia soprattutto quelle pericolose per la vita. Il CBD in genere viene impiegato per alleviare dolori muscolari, mestruali oppure reumatici, ridurre la tensione del quotidiano e gli stati d'ansia, per migliorare la qualità del sonno, calmare l'emicrania o gli stati infiammatori. Rigenera il corpo ma non promette di certo miracoli.

Evitare, inoltre, tutti quegli oli vegetali che contengono THC oppure che sono sprovvisti di etichetta. I prodotti con un quantitativo superiore rispetto al limite consentito, sono da considerarsi estremamente pericolosi per la propria salute e capaci di scatenare effetti collaterali più o meno gravi in base al soggetto. Ogni contenitore dovrebbe possedere un'etichetta riportante in chiaro tutti i cannabidioli presenti.

Perché l'olio di CBD di alta qualità costa di più? 

L'alta qualità non va a braccetto con il risparmio. Un buon olio di CBD proviene da colture certificate ed europee. Viene commercializzato da aziende autorizzate che utilizzano l'equazione Prezzo per Milligrammo. Ciò significa che dividendo il costo del prodotto per i suoi milligrammi, sarà possibile conoscere il prezzo per ogni singola goccia.

L'equazione è utile per comprendere se si è effettivamente in possesso di un prodotto di buona qualità, ma non tiene però conto della biodisponibilità.

L'olio di CBD di alta qualità a prezzo adeguato proviene da coltivazioni biologiche (che peraltro richiedono trattamenti molto costosi per la cura delle piantine) e sottoposto a metodi di estrazione tecnologicamente avanzati. Le fasi di imbottigliamento e confezionamento sono anch'esse poco economiche.

Prezzo basso è anche sinonimo di qualità? 

Solitamente un prezzo basso non è sempre indice di qualità. Le spese sostenute per ottenere un olio di CBD 100% naturale e di alta qualità, infatti, non sono assolutamente economiche. L'estrazione dei cannabinoidi con metodo CO₂ (anidride carbonica) è molto complesso, richiede l'utilizzo di macchinari costosi nonché un elevato grado di preparazione e di competenza da parte degli operatori. Il sistema è una garanzia sulla purezza, la qualità e l'efficacia dell'olio di CBD.

Riassumendo e sulla base di quanto detto finora, la qualità dell'olio è condizionata da:
  • Provenienza della materia prima da agricolture biologiche 
  • Estrazione con metodo CO₂ (anidride carbonica) 
  • Coltivazione in uno dei Paesi appartenenti alla Comunità Europea 
  • Certificazioni rilasciate da test effettuati in laboratorio 
  • Messa in vendita da parte di un'azienda certificata 
  • Produzione mediante estratti di fiori e foglie di alta qualità. 
Justbob.it è un e-commerce garantito e affidabile nel settore. Le vetrine virtuali dello shop garantiscono olio di CBD 100% naturale e di elevata qualità con il miglior servizio.
Leggi tutto...

Come fare la valigia, consigli per farla in modo perfetto

fare la valigia perfetta

Fare la valigia può sembrare semplice, ma proprio per questo motivo spesso ne trascuriamo la preparazione riducendoci all'ultimo momento, scoprendo poi che abbiamo dimenticato d'inserire all'interno cose di cui abbiamo bisogno oppure che non abbiamo abbastanza spazio per tutto e visto che è estate e molti sono pronti per partire, allora eccovi la nostra guida per fare la valigia in modo perfetto.

Carta e penna per annotare la lista tutto ciò che volete mettere in valigia

Innanzitutto non lasciate tutto al caso, anche se avete una memoria perfetta, prendete carta e penna oppure prendete l'agenda e scrivete la lista di tutto quello che volete inserire in valigia, in questo modo non rischierete di dimenticare cose per voi importanti.

Ovviamente dividete la lista in più sezioni o almeno in due, in modo da scrivere da parte le cose che dovete inserire in valigia ma che non avete e che quindi dovete comprare.

Una volta terminata la lista, rileggetela per bene e se ci sono cose di cui potete fare a meno allora cancellatele, ad esempio se ci sono due capi d'abbigliamento simili oppure se ci sono troppi capi rispetto ai giorni in cui resterete in vacanza ecc. perché spesso si finisce per riempire la valigia di cose che non riusciremo mai ad indossare tutte, togliendo spazio ad altre di cui in effetti potremmo aver bisogno.

Quando andrete a preparare la valigia, sbarrate volta per volta tutte le cose in lista che avete già inserito, in questo modo non solo non dimenticherete nulla, ma non dovrete neppure disfarla più volte per controllare cosa avete inserito.

I set d'organizer per fare una valigia perfetta sono indispensabili

Per fare la valigia perfetta, c'è bisogno di ordine ed un buon aiuto sono i set organizer per valige, tra l'altro spesso utili anche per il cambio stagione negli armadi.

Grazie a questi organizer potrete sistemare per bene tutti i capi, magari piegandoli alla perfezione e dividendoli per genere o colore, ad esempio potreste utilizzare un organizer per tutti i costumi da bagno, un altro per la lingerie, altri per le t-shirts ecc.

In questo modo non solo avrete tutto ordinato, ma sarà anche tutto molto più compatto, lasciando più spazio in valigia.

Ovviamente esistono anche gli organizer adatti per metterci le scarpe ed altri molto simili a dei beauty case per inserirci trucchi, saponi, creme ecc.
set organizer da valigia

Attenzione agli spazi in valigia

Cosa molto importante è sfruttare al meglio ogni spazio e come regola di base vi consigliamo di porre sul fondo della valigia prima le scarpe ed eventuali borse e poi il resto.

Cercate di riempire anche i piccoli spazi con cose che dovete porre in valigia, ad esempio carica batteria, piccola pochette con i trucchi ecc. Insomma, fate finta che stiate creando un puzzle, in cui tutti gli spazi devono essere coperti, perché questo è l'unico modo per riuscire a fare una valigia perfetta senza dover lasciare cose di cui abbiamo bisogno a casa.

Le travel o mini size in valigia fanno risparmiare spazio e peso

Di certo avrete dei prodotti cosmetici che vorrete portare con voi, dai trucchi ai doccia gel, dalle creme solari alle creme idratanti ecc. ma assolutamente evitate di portare con voi le full size.

Procuratevi delle travel o mini size, magari è arrivato il momento di sfruttare quei campioncini mai usati?

Oppure in alternativa vi basta acquistare quei set da viaggio, composti da flaconcini e jar si piccole dimensioni, così da riempirli con i vostri prodotti preferiti ed ovviamente non dimenticate di porre su ognuno delle etichette per specificarne il contenuto.

In questo modo i cosmetici non andranno ad occupare troppo spazio in valigia e soprattutto non andrete a renderla molto pesante, visto che esistono dei cosmetici per la skincare che superano i 500 ml.

Una borsa extra pieghevole o shopping bag non può mancare

Chi ama viaggiare di certo ama fare shopping, quindi sicuramente finirà per acquistare tante cose ed al ritorno non riuscirà a metterle in valigia.

Ecco perché in valigia non deve mancare almeno un borsone di scorta, di quelli pieghevoli che occupano poco spazio ma che una volta aperti hanno una capienza super oppure basta qualche shopping bag, sempre di quelle pieghevoli.

Infatti non bisogna mai pensare solo alla valigia che s fa quando si parte, ma anche a quella che bisogna fare quando si torna.




Leggi tutto...

Follow by Email