Come trascorrere una Pasqua piacevole nonostante la quarantena

La Pasqua ai tempi del Coronavirus, ecco come passare ugualmente una Pasqua piacevole. nonostante il Covid 19.
Pasqua
Questa sarà una Pasqua diversa dal solito, il detto 'Natale con i tuoi e Pasqua con chi voi' va in vacanza, perché a causa del Covid-19 siamo in quarantena.

Non potremo festeggiare la Pasqua con chi vogliamo, saremo costretti a restare nelle nostre case ed è questo il motivo per cui molti vogliono trascorrere il giorno di Pasqua come se fosse un giorno come qualsiasi altro, ma vi assicuro che questo è davvero sbagliato.

Rinunciare alla Pasqua vuol dire farsi pervadere dall'ansia causata dal Coronavirus ed invece si può trascorrere una Santa e piacevole Pasqua anche se stiamo in quarantena, vi basta seguire questi tre semplici consigli.

Allontanare i pensieri dal Coronavirus

Innanzitutto dobbiamo staccare ogni pensiero dalla situazione in cui ci troviamo, quindi almeno nel giorno di Pasqua evitiamo di guardare telegiornali o di leggere quotidiani o news online, perché di certo qualche notizia sul virus ci sarà e potrebbe bastare per distruggere il nostro morale.

Distrarci a Pasqua è comunque semplice, basta metterci a telefono per gli auguri a parenti ed amici, evitando ovviamente l'argomento Coronavirus.

Non rinunciare alle tradizioni Pasquali

Ogni regione o comunque ogni famiglia ha le sue tradizioni di Pasqua, ad esempio ci sono delle ricette tipiche pasquali a cui non si rinuncia mai e non dovrete farlo neppure questa Pasqua.

E se non siete bravi in cucina non importa, perché avete tutto il tempo per poter imparare, vi basterà soltanto chiedere le ricette di famiglia o reperirle online, dove ci sono davvero tantissimi tutorial, io ad esempio posso passarvi la ricetta per un casatiello davvero buonissimo ed una pastiera da urlo.

Pranzo o cena in compagnia

Ci sono tante persone che vivono da sole e per loro la Pasqua sarà ancora più dura da trascorrere, ma per fortuna esistono gli smartphone e con pochi click potremo organizzarci con la famiglia o con gli amici per pranzare o cenare insieme, ad esempio via whatsapp, in questo modo ci sembrerà davvero di trascorrere la Pasqua con le persone a noi più care.

Un po' d'altruismo non deve mancare

E' vero che la quarantena ci vuole asociali, ma possiamo ugualmente essere altruisti e questo non vale solo per il giorno di Pasqua.

Cerchiamo di aiutare chi in questo momento si trova in serie difficoltà, ad esempio nella mia regione in molti supermercati è possibile acquistare e lasciare dei prodotti per chi ne ha bisogno, una 'spesa sospesa' che può davvero dare un po' di sollievo a chi in questo momento non può permettersi nessun bene di prima necessità.

Se conosciamo qualche vicino di casa che non se la sta passando bene aiutiamolo, possiamo lasciarli ad esempio un po' di spesa sul pianerottolo o anche qualche uovo di cioccolato, perché la dolcezza a Pasqua non deve mancare.

Sono dei piccoli gesti che ci faranno sentire molto meglio, perché l'altruismo è un pregio che purtroppo non hanno tutti, infatti ci sono così tante persone che invece di aiutare gli altri se ne approfittano, ad esempio chi ritira la spesa solidale quando invece ha soldi da poter spendere.


Anche il look non va trascurato

Non importa se stiamo in quarantena, questo non ci giustifica a trascurare noi stessi e per passare una Pasqua piacevole, la nostra autostima deve essere al top, ecco perché anche se siamo costretti a stare in casa dobbiamo ugualmente curarci, no assolutamente a passare la giornata in pigiama, ma vestiamoci in modo decente e non rinunciamo neppure a trucco e parrucco.



Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento a questo blog post e se hai domande o richieste di collaborazioni non esitare a contattarmi

Follow by Email