Come igienizzare le mascherine per poterle riutilizzare

Ecco come pulire le mascherine ai tempi del Coronavirus, semplicemente con un disinfettante realizzato in casa.
igienizzare mascherine coronavirus
Igienizzare le mascherine è fondamentale perché purtroppo, nonostante la diffusione in Italia del Covid-19, le mascherine restano non facili da reperire, quindi non ci resta che far durare il più possibile quelle che abbiamo.

Ovviamente se avete optate per delle mascherine fatte in casa, ad esempio con la carta forno, vi sconsiglio di provare a disinfettarle, sempre meglio rifarle.

Se invece avete una o più mascherina di qualsiasi modello, ad esempio chirurgica oppure ffp1, ffp2 o ffp3 o anche quelle monouso antipolvere, in genere reperibili presso i negozi di ferramenta, allora vale la pena igienizzarle per poterle utilizzare il più a lungo possibile o almeno fino a quando non saranno maggiormente reperibili, sperando che accada presto, così potremo proteggere sia noi stessi che gli altri dal Coronavirus.

Pulire le mascherine con la soluzione disinfettante suggerita dall'OMS

A mio avviso il modo migliore per igienizzare al meglio le mascherine è sfruttare al massimo la ricetta del disinfettante mani suggerito dall'Organizzazione mondiale della Sanità, la stessa ricetta che ci hanno suggerito per realizzare l'Amuchina fatta in casa, ma ovviamente deve essere più liquida, quindi non c'è bisogna di aggiungere la glicerina.

Quindi procuratevi un flacone vuoto dotato di erogatore spray, come quelli tipici che trovate in alcuni detersivi, come ad esempio gli sgrassatori oppure va bene anche un flaconcino piccolo, ma sempre dotato di un erogatore spray.

disinfettante mani

Riempiamo il flacone per tre quarti con dell'alcol etilico o denaturato, io preferisco il primo perché inodore, poi aggiungiamo un po' di acqua ossigenata (una parte) ed infine due parti d'acqua distillata, io in genere la preparo in casa, basta far bollire un po' d'acqua e poi attendere che raffreddi completamente.

Agitiamo il flacone per amalgamare per bene tutti i liquidi e poi lasciamolo riposare per almeno 70 ore.

A questo punto possiamo finalmente disinfettare qualsiasi mascherina, basta spruzzarci sopra un po' di questo igienizzante fai da te, ma dobbiamo farlo senza cercare di bagnare la mascherina quindi ad una certa distanza, così che solo le goccioline più piccole raggiungono la mascherina igienizzandola senza però andarla a bagnare troppo, se cliccate QUI vedrete un video dimostrativo, dove ci sono due metodi per pulire le mascherine, voi dovete riferirvi al secondo, anche perché il primo non è molto adatto alle mascherine più bombate, ma solo a quelle chirurgiche o simili.

Pulire le mascherine in altri modi

Se state utilizzando delle mascherine fatte apposta per essere riutilizzate, quindi ad esempio in tessuto, allora potreste lavarle, meglio se a mano.

In questo caso potete immergerle nell'acqua utilizzando del detersivo a base di alcol oppure potreste optare per acqua e bicarbonato o per acqua e candeggina.

Ovviamente la mascherina andrà a coprirvi naso e bocca quindi se non tollerate le profumazioni eccessive evitate detersivi dal profumo troppo intenso o a limite procuratevi dell'alcol etilico che disinfetta ma resta inodore.

1 commento:

  1. Ottimi consigli anche perchè data la scarsità di mascherine, dovremmo utilizzare quelle che già abbiamo.
    Luana

    RispondiElimina

Lascia il tuo commento a questo blog post e se hai domande o richieste di collaborazioni non esitare a contattarmi

Follow by Email