Coronavirus, le cinque cose a cui non credere

Le fake news sul Coronavirus a cui non credere e qualche consiglio per non vivere nel panico
Il nuovo anno non è di certo iniziato nei migliori dei modi, il Coronavirus purtroppo ha già portato via molte vite nella città cinese di Wuhan e non solo, ma non è di questo che voglio parlarvi, ma voglio focalizzare questo blog post su tutte le fake news che stanno girando in rete.

Io stessa ho ricevuto messaggi su Whatsapp davvero assurdi, che girano come quelle inutili catene, con una lista di cose da non fare per non contrarre il Coronavirus; una lista che sta solo generando del panico inutile, trasformando questo virus in una sorta di razzismo verso i cinesi in Italia, anche se buona parte di questi in realtà ha visto la Cina solo su Google Map.

Quindi eccovi le cinque cose riguardanti questo virus a cui non dovete credere.

1) Non bisogna fare shopping nei negozi cinesi - FALSO!

Per quale motivo non dovreste acquistare in questi negozi? Non c'è davvero alcun nesso logico, in questo modo recate solo un danno economico a questi negozi. Il Coronavirus anche se può essere trasmesso tramite gli oggetti non ha lunga vita su su questi e tanto meno i negozianti cinesi ne sono affetti, visto che vivono in Italia proprio come noi.

2) Non acquistare online dagli store cinesi - FALSO!

Perché vi ripeto che il Coronavirus  anche se si può trasmettere tramite degli oggetti non ha lunga vita su questi e visto i lunghi tempi di spedizione vuol dire che non corriamo pericoli, neppure se spediti direttamente da Wuhan, quindi continuate pure a fare shopping da Wish e siti simili, così come faccio anche io.

3) Mangia dell'aglio e non potrai contrarre il Coronavirus - FALSO

Per quanto l'aglio possa essere ricco di principi attivi che rafforzano le nostre difese immunitarie, purtroppo non può assolutamente essere considerato come un vaccino contro qualsiasi tipo di virus.

4) Puoi assumere un antibiotico che può proteggerti e/o curare dal Coronavirus - FALSO

Purtroppo non esiste ancora nessun antibiotico o altro medicinale che possa prevenire il virus, quindi state alla larga di chi vuole vendervi medicinali a tale scopo.

dalla Cina vengono controllati.


Basta allarmismi e panico per questo virus

Insomma, cerchiamo di non farci prendere dal panico, nonostante ci siano intorno a noi persone che creano inutili allarmismi, come chi esce di casa con la mascherina chirurgica, sempre e comunque, nonostante il virus in Italia non sia ancora molto diffuso.

Ho visto addirittura persone con un semplice raffreddore correre al pronto soccorso.

Inutile vivere nell'ansia, basta seguire poche e semplici precauzioni per ridurre ancora di più le possibilità di contrarre il virus (che già sono davvero pochissime) e che tra l'altro sono consigli da seguire sempre, a prescindere dal virus:

  • Lavatevi spesso le mani
  • Quando state fuori portate con voi un gel disinfettante
  • Se vi trovate in strutture assistenziali, come ospedali, seguite i consigli degli operatori sanitari.
  • Se tossite o starnutite fatelo sempre coprendo bocca e naso con un fazzoletto monouso, da buttare subito dopo l'uso.
  • State a casa il più possibile o almeno evitate i luoghi affollati, meglio mantenere distanza di almeno un metro dagli altri
  • No ad abbracci, baci e strette di mano
Post aggiornato il 9/3 Marzo quando ormai il virus è già in Italia

3 commenti:

  1. Hai fatto bene a specificare certe dinamiche... sembra che noi italiani non vediamo l'ora che accadano queste cose per scaricare su altri le nostre fisime😂

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. Unfortunately, fear is not a good advisor. And if we haven't knowledge, we're afraid.

    RispondiElimina

Lascia il tuo commento a questo blog post e se hai domande o richieste di collaborazioni non esitare a contattarmi

Follow by Email