Pastiera napoletana fatta in casa, dieci errori da non fare

Realizzare la pastiera napoletana richiede tempo e pazienza e soprattutto va realizzata senza commettere alcuni errori, eccoli tutti elencati.

 

pastiera napoletana
Pastiera napoletana, ricetta tradizionale

La pastiera napoletana è uno dei dolci più amati a Pasqua, soprattutto nella mia Napoli, non è difficile da realizzare in casa, ma occorre avere un po' di pazienza e visto che purtroppo saremo costretti a passare Pasqua a casa, di certo molti già sono alla ricerca della ricetta tradizionale della pastiera.

Online ne troverete molte, più  o meno simili e che rispettano gli ingredienti base previsti dalla pastiera napoletana tramandata da secoli, ma purtroppo ne troverete molte altre ricette che della pastiera hanno solo il nome.

Ecco perché voglio elencarvi i dieci errori da non commettere nella realizzazione della pastiera napoletana.

1) Aggiungere cioccolato o cacao 

La tradizione non prevede nessuna pastiera al cioccolato, diciamo che è una variante che ne altera decisamente il gusto, quindi assolutamente non utilizzate il cioccolato.

2) Aggiungere la crema pasticcera

Così come per il cioccolato, non è presente negli ingredienti base della pastiera e le darebbe un sapore che si allontana troppo da quello originale, insomma evitate delle varianti che vanno troppo ad incidere sul sapore.

3) Utilizzare la frolla già pronta acquistata al supermercato.

Buona parte della bontà della pastiera sta proprio nel sapore della sua particolare frolla, che rispetto a quella base, tra gli ingredienti ha anche lo strutto, quindi mettete le mani in pasta e realizzatela da soli, sarà molto più buona.

4) Utilizzare il formaggio spalmabile o il mascarpone come ripieno.

A mio avviso è come utilizzare la panna per fare la carbonara, perché è un ingrediente assolutamente sbagliato, nulla può sostituire la ricotta nella pastiera, altrimenti vi ritroverete con una torta cheesecake.

5) Omettere i canditi

A molti non piacciono i canditi e quindi realizzano la pastiera senza, non è di certo un errore molto grave, ma se ci tenete ad assaporare il sapore della pastiera napoletana della tradizione allora fate un eccezione e non fate mancare i canditi tra gli ingredienti, potete anche utilizzarne pochi, basteranno per dare quel particolare sapore.

6) Utilizzare il burro invece dello strutto

Questo errore riguarda sempre la pasta frolla, perché come anticipato sopra, va realizzata con lo strutto e non con il  burro.

7) Omettere o esagerare con gli aromi

Il segreto della bontà della pastiera sta nel suo sapore, ecco perché è importante dosare bene gli aromi, che non possono assolutamente mancare, in prims la cannella, l'aroma fiori d'arancio e l'acqua millefiori. Tutti amori dal sapore forte, ecco perché non bisogna esagerare.

8) Cuocere la pastiera in forno ventilato

Purtroppo questo è uno degli errori più diffusi, perché per una corretta cottura la pastiera ha bisogno del forno statico, quindi una cottura più lenta ma anche più omogenea, altrimenti si rischia di ritrovarsi con la frolla troppo cotta ed il ripieno ancora crudo.

9) Non utilizzare il grano

Praticamente è uno degli ingredienti fondamentali della pastiera, non utilizzarlo vuol dire realizzare una crostata di ricotta, quindi un dolce completamente diverso.

10) Assaggiarla appena pronta

La pastiera deve riposare per regalare il massimo gusto, assaggiarla subito e quindi andarla a tagliare ancora calda non è assolutamente una buona idea, ecco perché molti la preparano almeno un giorno prima.



1 commento:

  1. I've never eaten a cake like this - I'm interested in what it tastes like.

    RispondiElimina

Lascia il tuo commento a questo blog post e se hai domande o richieste di collaborazioni non esitare a contattarmi