Come alleviare il prurito causato da una puntura di zanzara

Punture di zanzara, i metodi naturali più efficaci per alleviare il prurito

come alleviare puntura di zanzara
Come alleviare punture da zanzara

In estate oltre al caldo bisogna affrontare le tanto temute zanzare, che quando meno te lo aspetti lasciano le foro fastidiose punture e purtroppo questo accade soprattutto fuori casa, anche perché in casa di certo ognuno di noi ha i propri rimedi per allontanare le zanzare.

Quindi vediamo quattro modi per alleviare il prurito causato dalla punture di zanzara, anche perché se si va a sfregare e grattare sulla puntura andiamo solo a peggiorare la situazione, infatti il segno lasciato dalla zanzara andrà a gonfiarsi ancora di più, portandoci anche una sensazione di bruciore.

Il bicarbonato per alleviare il prurito da puntura di zanzara

Vi avevo già elencato i tanti utilizzi del bicarbonato ed oggi ve ne svelo un altro.

Vi basta un cucchiaio di bicarbonato mescolato a qualche goccia d'acqua, per andare a formare un composto cremoso da porre sulla puntura di zanzara e sarà molto efficace , infatti andrà ad eliminare la sensazione di prurito.

Il ghiaccio per allontanare il prurito

Uno dei metodi che personalmente preferisco è utilizzare del ghiaccio e di certo in estate non manca in nessun frigorifero.

Basta un cubetto o due, d'avvolgere in un panno, va bene anche un fazzoletto e poi va tenuto almeno dieci minuti sulla zona in cui avete ricevuto la puntura di zanzara.

Il freddo del ghiaccio andrà pian piano ad alleviare sia la sensazione di prurito sia eventuali gonfiori.

La dolcezza del miele allevia il fastidio delle punture di zanzare

Anche il miele può andare a lenire, ne basta davvero poco applicato sulla puntura ed è ancora più efficace se a questo aggiungiamo un pizzico di bicarbonato, un'accoppiata davvero perfetta.

Acqua e sale per alleviare il fastidio da puntura di zanzara

Dalla dolcezza passiamo al salato, vi basta dell'acqua fresca in cui sciogliere un cucchiaino di sale ed utilizzarla sul pomfo lasciato dalla zanzara, potreste utilizzare un flacone dotato di spruzzino, così da poter bagnare al meglio la parte e se ci aggiungete anche un cubetto di ghiaccio, questo metodo sarà ancora più rinfrescante e lenitivo.

Anche solo una moneta può bastare

Questo è un metodo che mi ha insegnato quando ero ancora una bambina il mio papà e si tratta di porre una moneta, facendo un po' di pressione, nella zona interessata ed andrà pian piano a ridurre il prurito.

All'epoca c'erano le lire ovviamente, ora con l'euro vi basterà utilizzare una moneta da un centesimo oppure da due oppure da cinque, perché il rame è davvero molto efficace sulle punture di diversi tipi d'insetti, non solo le zanzare, ha un effetto calmante che molti sottovalutano.

Attenzione a reazioni allergiche o a punture già troppo gonfie

Ovviamente i rimedi fai da te non servono se la zona colpita dalla zanzara è eccessivamente gonfia e/o arrossata, perché in quel caso potrebbe esserci stata anche una reazione allergica.

In questo caso in genere servono delle pomate specifiche ed è quindi consigliato rivolgersi subito alla farmacia di fiducia, che saprà consigliarvi il farmaco più adatto.



1 commento:

Lascia il tuo commento a questo blog post e se hai domande o richieste di collaborazioni non esitare a contattarmi