Cinque consigli anti attacchi di panico

panico


Come sconfiggere gli attacchi di panico

Gli attacchi di panico spesso possono condizionare la nostra vita e solo chi li conosce può davvero comprendere quanto non siano facili d'affrontare, ma a tutto c'è una soluzione o almeno possiamo impegnarci a trovarla, così da dire addio a quell'estrema ansia che ci porta spesso un forte batticuore e una respirazione difficoltosa, tanto da sentire quasi il bisogno di un ricovero urgente.
I miei sono cinque semplici consigli, che spero possano esservi utili, seguirli vorrà dire cercare di sconfiggere un vero e proprio 'nemico' che ci rende la vita non facile.
Ma ovviamente se questo problema inizia ad essere per voi troppo incombente il mio consiglio di base è di non sottovalutarlo e rivolgervi ad uno specialista.


1 Non pensare agli attacchi di panico

Cerchiamo di concentrare la nostra attenzione su altro. Se ci capitano spesso gli attacchi di panico, tenderemo ad avere sempre l'ansia che ritornino da un momento all'altro, pensandoli in continuazione, questo non farà che peggiorare la situazione, perché a furia di pensarli, è sicuro che ritorneranno, perché il nostro inconscio li richiamerà all'appello, quindi calma e sangue freddo, facciamo del nostro meglio per ignorarli, le paure vanno allontanate, non meritano la nostra attenzione.

2 Aumentare la nostra autostima e sicurezza in noi stessi. 

Spesso gli attacchi di panico nascono dalla nostra insicurezza, dobbiamo imparare a stimarci di più e a credere di più in noi stessi, possiamo iniziare a focalizzarci su quelli che riteniamo i nostri pregi e tutto ciò che ci rende soddisfatti di noi stessi e se riteniamo di non aver pregi e la nostra autostima è davvero pari a zero, allora è arrivato il momento d'iniziare ad amarci, siamo tutti unici ed abbiamo tutti qualcosa che ci rende speciali e che ci fa sentire importanti, basta solo guardare a noi stessi con oggettività, come se stessimo guardando ad un'altra persona, vi assicuro che troverete in quella personcina tanti pregi!

3 Guardare il mondo con positività. 

Il pessimismo è tra le prime cause degli attacchi di panico, allontaniamoli il più possibile, bisogna pensare sempre in positivo, anche se ad esempio stiamo per affrontare un colloquio di lavoro in cui sono disponibili 10 assunzioni e siamo in fila in 100, perché se pensiamo in positivo lo affronteremo con una carica e sicurezza che di certo non passerà inosservata ed anche se non otterremo quel posto di lavoro, ci sentiremo ugualmente soddisfatti di noi stessi, perché avremo dato il meglio. Se invece affrontiamo il colloquio con pessimismo, saremo in estrema ansia e rischieremo un altro attacco di panico, dando a questo la colpa del nostro fallimento, mentre invece la colpa è solo di noi stessi.

4 Circondiamoci di gente positiva 

Perché l'ottimismo attira altro ottimismo, frequentiamo solo chi riteniamo possa aiutarci a vivere meglio, solo gente con cui stiamo bene, perché magari abbiamo interessi in comune o perché semplicemente sanno come strapparci un sorriso, perché l'unione fa la forza, quindi allontaniamoci da chi non ci emoziona o ci fa annoiare e sopratutto stiamo lontani da chi è pessimista, a meno che non abbiamo risolto i nostri problemi di ansia, perché se stiamo ancora cercando di sconfiggerli, non solo non potremo aiutare queste persone ad essere positive, ma ci ritroveremo di nuovo a pensare con pessimismo.

5 Cerchiamo di fare cose che ci rendono fieri di noi stessi o che amiamo in modo particolare

Ad esempio cerchiamo un lavoro che ci faccia sentire realizzati, oppure dedichiamoci al nostro hobby preferito, qualsiasi esso sia, perché questo è il passo più importante per ritagliarci degli spazi che ci faranno stare così bene, che gli attacchi di panico diventeranno solo uno spiacevole ricordo legato a un passato che non vogliamo e non dobbiamo rischiare far ritornare.

Se avete altri consigli sarò felice di leggerli :)