Greenpeace contro gli abiti pieni di sostanze chimiche pericolose

Spesso tendiamo a fidarci di brand famosi, credendo che pagando di più otteniamo dei capi di qualità eccellente, che vengano prodotti in modo scrupoloso, senza recare danni alla nostra salute o all'ambiente in cui viviamo, ma purtroppo non è sempre così.
Infatti, molti capi contengono delle sostanze chimiche pericolose e la cosa più irritante è che una buona parte di questi capi sono destinati ai più piccoli.
Un esempio?
Alcune scarpe firmate Louis Vuitton, in cui sono state ritrovate un'alta concentrazione di nonilfenoli.
Ecco perché Greenpeace ha dato il via ad una nuova campagna, affinché i grandi marchi, in cui tutti hanno una grande fiducia, smettano di utilizzare sostanze nocive, perché danneggiano la nostra salute e inquinano il nostro futuro.
Sono ben 20 le aziende che hanno deciso di fare a meno di queste sostanze:
Nike, Adidas Puma, H&M, M&S, C&A, Li-Ning, Zara, Mango, Esprit, Levi's, Uniqlo, Benetton, Victoria's Secret, G-Star Raw, Valentino, Coop, Canepa, Burberry e Primark.
Vi lascio qui tutte le informazioni a riguardo e se volete firmare la petizione vi basterà un click.

Infografica a cura di Greenpeace

Commenti

  1. Grazie per il tuo interessante post! Sono una mamma molto attenta :-)

    RispondiElimina
  2. Very different and unique post doll. Enjoy your weekend.
    http://tifi11.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. interessantissimo questo post!!! e grazie a greenpeace per questa giustissima causa!

    RispondiElimina
  4. mi piace questa iniziativa di GreenPeace...non si è mai troppo attenti quando si tratta di bambini :)

    RispondiElimina
  5. Questo post è molto interessante brava :)
    Giulia
    www.uncaffecongiulia.blogspot.it

    RispondiElimina

Posta un commento

Se lasci un commento in questo box autorizzi Google a trattare i tuoi dati.
Per maggiori informazioni puoi Cliccare Qui