3 rimedi naturali per gambe più leggere e sgonfie

Come avere gambe più leggere e sgonfie anche d'estate, tre rimedi
gambe stanche

Avere le gambe gonfie e pesanti è un problema che interessa molte persone in ogni periodo dell’anno. In estate, però, il senso di pesantezza si accentua ancora di più: si incontrano difficoltà nell’indossare le scarpe e nel camminare normalmente, viene percepito un costante formicolio e, nei casi più gravi, si arriva persino ad avere la febbre.


Il motivo è semplice: tutte queste spiacevoli conseguenze derivano da un accumulo di liquidi all’interno dell’organismo, peggiorato con il caldo, che comporta a sua volta un aumento del carico di lavoro delle vene. Questo generalmente è causato da alcune abitudini che dovranno essere necessariamente corrette, e che coinvolgono diversi ambiti della vita di tutti i giorni. Prima di tutto quelle alimentari, soprattutto quando si tende a mangiare cibi troppo salati e in particolare se già si soffre di diabete o colesterolo alto. Altra consuetudine alla base del gonfiore delle gambe è poi l’eccessiva sedentarietà, così come l’utilizzo prolungato di tacchi alti o abiti molto attillati, che ostacolano il microcircolo del sangue e favoriscono la ritenzione idrica.


Cure naturali per la salute delle gambe: alcuni consigli utili


Per prevenire e curare queste problematiche è possibile scegliere tra una serie di rimedi a base di ingredienti naturali che sono utilissimi per la salute delle gambe e che sono anche piuttosto semplici da reperire. È infatti sufficiente recarsi in un’erboristeria di fiducia, in parafarmacia oppure, in modo ancora più comodo, farli recapitare a domicilio tramite siti di settore con una sezione dedicata all’erboristeria, che consentono di effettuare ordini online. Così facendo si avrà la certezza di utilizzare prodotti sicuri, al contrario di quanto potrebbe accadere acquistandoli su portali generici e poco affidabili. Quali sono i rimedi naturali più indicati per contrastare il fastidioso gonfiore alle gambe? Eccone 3 che potranno rivelarsi davvero molto utili sin dai primi giorni di utilizzo.


Centella asiatica – Le sue foglie sono composte di acidi triterpenici, olio essenziale, flavonoidi, fitosteroli, tannini, sali minerali, zuccheri e saponine triterpeniche. Un mix perfetto prima di tutto per contrastare i fattori che portano alla comparsa della tanto temuta cellulite, ma anche per rinforzare e rendere più elastiche le pareti dei vasi sanguigni, favorendo di conseguenza una corretta circolazione.


Ippocastano – In questo caso l’azione benefica deriva dalla presenza all’interno del suo frutto di numerosi saponosidi (tra cui l’aescina), del suo tegumento (cioè la guaina marrone lucido che lo circonda) e degli eterosidi cumarinici che si trovano nella corteccia dei suoi rami. Una serie di principi attivi che sulle vene hanno un effetto rinforzante, tonificante e antinfiammatorio.


Vite rossa – Anche la vite rossa ha un’azione tonica e vasoprotettrice del sistema circolatorio, grazie all’azione antiossidante e antinfiammatoria prodotta dai bioflavonoidi (antocianidine e proantocianidine) presenti al suo interno. Nei suoi semi e nella sua buccia, poi, si può trovare una grande quantità di flavonoidi, antocianine, acidi grassi polinsaturi e vitamina P, fondamentali in caso di insufficienza veno-linfatica e nelle patologie cardiovascolari.


1 commento:

Lascia il tuo commento a questo blog post e se hai domande o richieste di collaborazioni non esitare a contattarmi

Follow by Email

I più letti questo mese

In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei
© Carmy by Carmen Cotugno, Lifestyle Italian Blog Magazine, All Right Reserved